I vantaggi delle lampadine a Led

I vantaggi della lampadina a LED


Sempre più forte si presenta l’esigenza di risparmiare sulla bolletta dell’elettricità, in questo caso è bene sapere che, oltre agli elettrodomestici, un costo non indifferente è
data dal tipo di illuminazione che si sceglie di utilizzare. Se si utilizzano vecchie lampadine ad incandescenza (ormai fuori produzione) o lampadine alogene è il momento giusto per mettersi ai passi con i tempi, beneficiandone in bolletta. Il risparmio è garantito e la spesa complessiva per l’acquisto di lampadine di nuova generazione viene ammortizzata sulla bolletta in brevissimo tempo. Vediamo quindi quali sono i vantaggi di cui si beneficia con l’utilizzo di lampadine a LED, disponibili presso il nostro punto vendita, in Via Bertacciola, 34/A – Bovisio Masciago (MB)

Risparmio
circa il 93% rispetto alle lampade ad incandescenza;
circa il 90% rispetto alle lampada alogene;
circa il 66% rispetto alle lampade fluorescenti.

Durata nel tempo: una lampadina a LED mantiene la maggior parte della sua luminosità anche dopo un utilizzo di oltre 50mila ore. La vita media di una lampadina a incandescenza è invece calcolata in 1.000 (1.500) ore e di una fluorescente a circa 6mila ore. In pratica, se si usasse una lampadina a LED per circa 8 ore al giorno, tutti i giorni, non avrete più bisogno di sostituirla per circa 16/17 anni.

Compatibilità con tutti gli attacchi: non è quindi necessario effettuare manutenzioni dell’impianto elettrico o antipatiche sostituzioni; basterà scegliere semplicemente il modello di lampadina specifica e collegarla. Sarà così subito pronta all’utilizzo.

Nessun tempo di avvio: la luce a LED è immediatamente disponibile in tutta la sua luminosità dallo stesso istante in cui la accendiamo (a differenza delle lampade a fluorescenza).

Ridotta emissione di calore: la temperatura dei LED raramente è superiore ai 50° C e l’involucro è in grado di controllare il calore generato e di smaltirlo verso dissipatori esterni.  Questa caratteristica rende possibile l’installazione delle lampade a LED anche su materiali che temono l’eccessivo calore, come il legno e la plastica.

Non inquinano. Le lampadine a LED rispetto a quelle a incandescenza o alle fluorescenti, non contengono nè gas nocivi nè sostanze tossiche.

Non emettono raggi ultravioletti dannosi per l’uomo nè raggi infrarossi. Questa mancanza di emissioni di raggi U.V. garantisce un altro vantaggio: non attira la maggior parte delle specie di insetti sensibili agli ultravioletti.

COME SCEGLIERE UNA LAMPADINE A LED


Un errore comune, di quando si sta per scegliere una lampadina a LED, è quello di cercare l’informazione sul numero di Watt, nella convinzione di conoscere l’intensità di luce che produce. Per conoscere la luminosità invece è necessario cercare la specifica dei Lumen. Per chiarezza di informazioni, quindi, bisogna precisare che i Watt indicano il tipo di consumo e i Lumen indicano l’intensità di luce prodotta. A parità di Lumeninfatti (quindi a parità di intensità di luce) si possono riscontrare consumi differenti a seconda del tipo di lampadina o, viceversa, allo stesso consumo di Watt può corrispondere una maggiore o minore luminosità della lampadina. Nel tempo i nuovi modelli di lampadine a LED sono nettamente migliorati anche da questo punto di vista, garantendo un numero sempre maggiore di Lumen per Watt. In pratica, con la giusta attenzione all’etichetta del prodotto, si potrà scegliere il modello che fornisce il minor consumo e il minor costo d’acquisto, ma con la maggiore intensità di luce. Ora che avete tutte le informazioni utili site pronti a rinnovare al meglio l’illuminazione interna della vostra casa, o del vostro ambiente di lavoro.